Perché “The Circle” è il prossimo libro che dovete leggere

Partiamo dal presupposto che nessun thriller truculento con serial killer psicopatici mi ha mai messo tanta ansia quanta me ne ha messa questo libro.

Avete presente il concetto di banalità del male? Ecco, qui forse c’è qualcosa di peggio: la verosimiglianza del male.

Quel male che è talmente possibile che vi sembra dietro l’angolo ad aspettarvi.

E, peggio ancora!, un male non violento, che non provoca ribrezzo, ma che anzi seduce e, ben venduto, può sembrare la migliore delle benedizioni.

Se dico “social network” smettete di leggere? Perché dite “chissà che mi credevo”. Ma il concetto di social network è solo la prima, piccola, innocente radice di quello che succede in questo libro in un tempo che non viene specificato e che potrebbe essere non solo il prossimo futuro, ma quasi il presente.

Vi è piaciuto il primo episodio della terza stagione di Black Mirror? È praticamente preso da questo libro, ma non è inquietante nemmeno la metà. Ora siete intrigati? Dovreste esserlo! The Circle è veramente il libro che tutti nel nostro periodo storico dovrebbero leggere, a mio avviso.

Mi riferisco al libro col suo nome in inglese per precisa volontà: è stato scritto in inglese e io l’ho letto in inglese e ne sono felice (nonché fiera, non ero mai riuscita a leggere così velocemente un libro non in italiano!), però no problem per chi non conosce la lingua o semplicemente non ha voglia di sforzarsi: il libro è stato tradotto anche in italiano, col titolo (sorpresa sorpresa) di “Il Cerchio”. Per entrambe le lingue sono disponibili la versione cartacea e quella eBook! In pratica, nessuna scusa per non leggerlo!

Ma state attenti, perché non è detto che non siate abbagliati anche voi dal famoso specchietto per le allodole che brilla tanto forte e meraviglioso davanti agli occhi della protagonista… potreste scoprire che questo male verosimile in fondo in fondo vi piace…

F.

Ps: link ad Amazon: https://www.amazon.it/Circle-Dave-Eggers/dp/0804172293

Pps: quest’anno esce anche il film! Cosa che vi conferma l’attualità di questo splendido libro che, come dicono gli inglesi, è un istant cult!