Moribito, Il Guardiano Dello Spirito – I Parte

Primo appuntamento con BookToRead, il nostro club del libro!

Abbiamo cominciato a leggere “Moribito, il guardiano dello spirito” e siamo arrivati alla fine della prima parte. Beh, che dire… fermarmi è stato difficile!

Innanzitutto leggendo mi sono resa conto che non avevo mai letto nessuna storia che prendesse spunto dalla tradizione giapponese e sono stata davvero felice di stare rimediando. Adoro la legenda del primo Mikado (a parte che purtroppo ogni volta mi viene fame di grissini ricoperti di cioccolato…) e dei Sapienti delle Stelle. Mi piace anche come il demone non sia “generico”, ma un Demone dell’Acqua.

Finora credo che il mio personaggio preferito sia Shuga! Il capitolo su di lui e sul Maestro dei Sapienti mi è piaciuto molto, mi sembra che abbia dato a tutta la storia una svolta più intrigante, una sorta di storia di spionaggio dentro una fantasy.

Il personaggio che mi è piaciuto di meno è quel bambino insopportabile di Chagum che io ho soprannominato amorevolmente Chewing gum 😀

Mi dispiace, ho capito che è la vittima della situazione, però io ho poca pazienza con bambini capricciosi che non fanno altro che essere un peso per l’umanità! Se io fossi stata Balsa la storia sarebbe finita molto in fretta:

“Balsa, ti prego, proteggi mio figlio!”
“No” *lo uccide*
FINE

Per nostra fortuna l’eroina in questione ha avuto più pietà di me! E di sicuro la scelta di questo libro per la categoria “un libro che abbia come protagonista una donna forte” è stata azzeccata. Balsa è quello che secondo me tutte vorremmo un po’ essere: gli uomini la sottovalutano e lei per tutta risposta gli fa il culo. Quattro esperti guerrieri/assassini/spie la attaccano, le squarciano tre quarti di corpo e lei come niente continua a combattere e rimane lucida fino alla fine. Più forte di così!

Comunque questa prima parte ci ha lasciato con parecchie domande:

Come si fa ad eliminare definitivamente questo Demone?

Che ruolo avrà Shuga?

Quanto saranno arrabbiati i Cacciatori da 1 a 10 nella seconda parte?

Quel bambino del cavolo riuscirà a fare una sola cosa utile nella sua vita e a trovare la capanna di Tanda?

Non vedo l’ora di continuare a leggere per scoprirlo!

Intanto, che cominci la discussione! Voi cosa ne pensate fino a qui? Chi è il vostro personaggio preferito? Vi aspettavate qualcosa di diverso? Parliamone 🙂

F.

Pubblicato da

Federica

Ho la testa costantemente piena di idee e cerco sempre nuovi modi per esprimerle!

2 pensieri su “Moribito, Il Guardiano Dello Spirito – I Parte”

  1. Finalmente ho finito anche io la prima parte!
    Ci ho messo un po’ più del previsto: la parte del combattimento tra Balsa e i Cacciatori è piuttosto concitata e mi ha dato del filo da torcere, ma alla fine ce l’ho fatta!
    Per prima cosa quindi grazie di nuovo, perché le scadenze del book club mi hanno finalmente permesso di uscire dalla comfort zone dei manga e iniziare a leggere in giapponese senza il supporto di immagini.
    La scelta di Moribito è stata per me fortunata: è una storia che conosco bene perché ho amato prima l’anime e poi il drama e avevo già il primo volume in edizione originale pronto sullo scaffale ad aspettarmi.
    Ma passiamo al commento.
    Anche a me piace molto Shuga e i Sapienti delle Stelle mi affascinano (tra l’altro, anche a me servirebbe il loro giardino di sabbia quando devo concentrarmi…), ma il personaggio finora più intrigante rimane Balsa.
    Più e più volte viene descritta nella prima parte, ma si parla sempre e solo del suo aspetto fisico, della sua abilità o di quanto insolito sia che una donna diventi guardia del corpo.
    Non una parola sulla motivazione che la spinge.
    Non concordo su Chagum: cambiare vita di punto in bianco può non essere semplice nemmeno per chi lo sceglie; è normale che ad un principe imperiale di dodici anni, abituato da sempre ad essere servito e riverito da dozzine di servitori, a dare ordini e quasi completamente ignaro del mondo esterno ci voglia del tempo per capire come funzionano le cose fuori dal palazzo. Forse non mi irrita solo perché so già quale sarà la sua evoluzione, ma come Balsa stessa riconosce, ha carattere. Ha solo bisogno di tempo per imparare a dimostrarlo.
    Altri due personaggi che trovo adorabili sono Toya e Saya.
    Il mio preferito però deve ancora entrare in scena… ❤

    Piace a 1 persona

    1. Mi fa piacere che le nostre scadenze ti abbiano aiutata a fare questo passo in più!
      Hai ragione a dire che non si è parlato per niente né delle motivazioni né del passato di Balsa il che la rende molto intrigante.
      Quello che dici riguardo il povero Chewing gum ovviamente è molto giusto, forse a me manca proprio il collegamento che ha portato Balsa a caricarselo e ad avere tutta quella pazienza. O forse sono solo cattiva! 😀
      Comunque non vedo l’ora di sapere di più su Shuga e anche di sapere chi è il tuo preferito!

      "Mi piace"

Rispondi a F.blogs Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...