La cosa importante

In questi giorni è tempo di elezioni in Francia e io mi ritrovo a chiedermi cosa so di quello che sta succedendo lì e dei loro candidati.

La risposta alla fine non mi piace. Quello che so è che Marine Le Pen è sostanzialmente una Trump francese (la Francia ai francesi, preferibilmente quelli bianchi e cristiani) e che il suo maggior rivale è Emmanuel Macron che è al contrario un europeista liberale.

In pratica, non so quasi nulla. E perché? Beh, perché i mezzi di informazione che avrebbero il compito di istruire la popolazione su temi importanti oggi non hanno fatto altro che parlare di come la moglie di Macron, tale Brigitte Trogneux, abbia 25 anni più del marito.

Ora, voglio essere totalmente onesta: le grandi differenze d’età mi fanno sempre un po’ impressione, come me la fanno con Trump e Melania (24 anni di differenza) o con chiunque anche se non famoso. Ma sinceramente, loro due sono contenti? Per me va benissimo! E altra cosa, perché i giornali pensano che sia questo quello che ci dovrebbe interessare?

Perché invece non possono spiegarci per bene che tipo di personalità politiche sono Macron e Le Pen? Perché non possono spiegare agli ignoranti di economia estera come me come si svolgono le elezioni in Francia e quale impatto avranno sull’Unione Europea?

Sinceramente, oggi ho sentito parlare di Macron per la prima volta, nonostante sia un ex ministro dell’economia francese! Io ci davo già per spacciati con Le Pen sicuramente vincitrice e invece salta fuori questo signore “dal nulla”. E allora io vorrei sapere chi è, qual è il suo manifesto politico, chi sono i suoi collaboratori, cosa vorrebbe fare se eletto, e invece mi devo leggere OVUNQUE che sua moglie ha 64 anni. Mi fa piacere per lei!

Però, con tutto quello che sta succedendo nel mondo, è davvero questa la cosa importante?